25.10.2013
Il Tribunale penale federale inaugura il suo nuovo stabile



Il 25 ottobre 2013 il Tribunale penale federale ha inaugurato il suo nuovo stabile situato in viale Stefano Franscini 7, a Bellinzona, in presenza dei rappresentanti della Confederazione. Il nuovo edificio sostituisce i locali provvisori utilizzati sino ad oggi. Domani, 26 ottobre 2013, le porte del Tribunale penale federale saranno aperte alla popolazione. Parallelamente, nel centro storico di Bellinzona verrà proposto un ricco programma culturale e culinario.

L'inaugurazione ufficiale del nuovo stabile del Tribunale penale federale ha avuto luogo in presenza della Consigliera federale Simonetta Sommaruga, così come dei rappresentanti della Confederazione, dell'Assemblea federale, del Cantone Ticino, della città di Bellinzona e degli altri tribunali della Confederazione. Con i loro discorsi, si sono congratulati con il Tribunale penale federale per la realizzazione del nuovo edificio, oltre alla signora Sommaruga, il Presidente del Consiglio degli Stati, Filippo Lombardi, il Presidente del Tribunale federale, Gilbert Kolly, il Presidente del Consiglio di Stato del Cantone Ticino, Paolo Beltraminelli, così come il Sindaco di Bellinzona, Mario Branda. Gli interventi in questione sono stati seguiti da un discorso del Presidente del Tribunale penale federale, Andreas Keller, indirizzato ai circa 120 invitati. La parte ufficiale è stata seguita da un pranzo e da una visita del nuovo stabile, il quale sostituisce dunque i locali provvisori, situati in due luoghi diversi, utilizzati dal 2004. Esso risponde alle esigenze più moderne in ambito di dibattimenti e offre condizioni quadro ideali per l'attività giurisprudenziale del tribunale. Il nuovo edificio conferisce all'istituzione una visibilità sobria, ma nel contempo rappresentativa, nel centro di Bellinzona.

L'edificio si basa sul progetto "DE IURE" degli studi Bearth & Deplazes Architekten AG / Durisch + Nolli Architetti Sagl, vincitore del concorso organizzato nella primavera 2008 dalla Confederazione e dal Cantone Ticino, progetto che è stato in seguito affinato e dettagliato sotto la direzione dell'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL). Per la realizzazione della nuova sede del Tribunale penale federale, il Cantone Ticino ha messo a disposizione della Confederazione lo stabile della ex Scuola di commercio. La facciata è stata ristrutturata e rinnovata ossequiando i vincoli di conservazione dei monumenti storici. La parte posteriore della struttura è stata invece demolita e sostituita da una nuova costruzione di tre piani. La parte vecchia dello stabile rispetta lo Standard Minergie®, quella nuova lo Standard Minergie®-P-Eco.

26 ottobre 2013 – Giornata delle porte aperte
Per il 26 ottobre 2013 il Tribunale penale federale ha organizzato una giornata delle porte aperte. La popolazione è invitata a visitare il nuovo edificio tra le ore 9.30 e le 16.30. Nel contempo, nel centro storico di Bellinzona, oltre al mercato settimanale, verrà proposto un ricco programma culturale e culinario.

Il Tribunale penale federale
Il Tribunale penale federale ha la sua sede a Bellinzona dal 1° aprile 2004, data d'inizio della sua attività. Il tribunale è oggi composto da due corti, la Corte penale e la Corte dei reclami penali. L'attività amministrativa e i diversi servizi sono diretti dal Segretariato generale. 65 persone sono attualmente attive presso il Tribunale penale federale, tra le quali 18 giudici.

La Corte penale statuisce in prima istanza sulle cause espressamente sottoposte dalla legge alla giurisdizione federale, in deroga alla competenza di principio dei cantoni in ambito di perseguimento penale. Si tratta segnatamente dei crimini e delitti concernenti gli interessi della Confederazione così come della criminalità economica, del crimine organizzato e del riciclaggio di denaro con implicazioni internazionali o intercantonali.

La Corte dei reclami penali statuisce, nelle cause penali federali, sui ricorsi contro le decisioni e gli atti di procedura della polizia e del Ministero pubblico della Confederazione così come contro le decisioni dei tribunali delle misure coercitive. Essa è competente anche in diversi altri casi, fungendo ad esempio da autorità di ricorso nel campo dell'assistenza giudiziaria internazionale in materia penale.

Informazioni supplementari:
Mascia Gregori Al-Barafi, Segretaria generale, Tribunale penale federale, casella postale 2720, CH-6501 Bellinzona, Tel. 091 822 62 62, presse@bstger.ch

Jonas Spirig





Ritornare alla pagina precedente: Comunicati stampa 2013