24.01.2022 - 08:30, Inizio dibattimento

Luogo: I Aula penale
Caso: CA.2021.16

Natura dei reati

Dibattimenti durante il procedimento d’appello; A. (appellante) contro la sentenza della Corte penale del Tribunale penale federale SK.2019.46 del 6 luglio 2021 nella causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per truffa (art. 146 CP), amministrazione infedele (art. 158 CP) e riciclaggio di denaro (art. 305bis CP): rinvio del Tribunale federale (sentenza 6B_138/2019 del 6 agosto 2019).



Osservazioni

A. ha presentato appello contro la sentenza della Corte penale del Tribunale penale federale, con la quale è stato condannato segnatamente per avere orchestrato una truffa commessa ai danni dello Stato ceco e per avere commesso atti di riciclaggio di denaro protratti per diversi anni, coinvolgendo valori patrimoniali significativi.



Collegio giudicante: Corte d'appello, Collegio a tre giudici

Lingua: Francese
07.03.2022, Inizio dibattimento
08.03.2022, Continuazione dibattimento
09.03.2022, Continuazione dibattimento
10.03.2022, Continuazione dibattimento

Luogo: I Aula penale
Caso: CA.2021.3

Natura dei reati

Dibattimenti durante il procedimento d’appello; A., C. e Ministero pubblico della Confederazione (appellanti) e B. (appellante incidentale) contro la sentenza della Corte penale del Tribunale penale federale SK.2020.4 del 30 ottobre 2020 nella causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatore privato D. contro A., B. e C. per amministrazione infedele aggravata (art. 158 cifra 1 cpv. 3 CP), istigazione alla medesima (art. 24 cum art. 158 cifra 1 cpv. 3 CP), falsità in documenti (art. 251 CP) e corruzione attiva e passiva (art. 4a cpv. 1 lett. a e b in combinato disposto con l'art. 23 cpv. 1 della legge federale del 19 dicembre 1986 contro la concorrenza sleale [LCSI], nella versione in vigore prima del 1° luglio 2016).



Osservazioni

A., C. e il Ministero pubblico della Confederazione hanno interposto appello et B. ha interposto appello incidentale, contro la sentenza SK.2020.4 del 20 ottobre 2020 della Corte penale del Tribunale penale federale con la quale A. è stato prosciolto dalle accuse di amministrazione infedele aggravata (art. 158 cifra 1 cpv. 3 CP) e corruzione passiva (art. 4a cpv. 1 lett. b in combinato disposto con l'art. 23 cpv. 1 aLCSI), e riconosciuto colpevole di ripetuta falsità in documenti (art. 251 CP); B. è stato prosciolto dall’accusa di istigazione all’amministrazione infedele aggravata (art. 24 cum art. 158 cifra 1 cpv. 3 CP); e C. è stato prosciolto dalle accuse di istigazione all’amministrazione infedele aggravata (art. 24 cum art. 158 cifra 1 cpv. 3 CP) e corruzione attiva (art. 4a cpv. 1 lett. a in combinato disposto con l'art. 23 cpv. 1 aLCSI). A. è accusato di essersi fatto promettere da B., allorquando era segretario generale di D., dei vantaggi economici relativi ad un bene immobile in Italia in controprestazione del suo impegno a fare quanto fosse nel suo potere di apprezzamento affinché la società E., rispettivamente F. LLC, ottenesse in Medio-Oriente ed in Africa del Nord i diritti mediatici per le Coppe del Mondo 2026 e 2030 e per ulteriori eventi nel medesimo periodo. A è pure accusato di avere accettato, allorquando era segretario generale di D., dei versamenti corruttivi da parte di C. per complessivi EUR 1,25 milioni, quali controprestazioni per il suo impegno a fare quanto fosse nel suo potere di apprezzamento, da un lato, affinché la società G. LTD ottenesse in Italia i diritti mediatici per le Coppe del Mondo 2018 e 2022, le Coppe delle Confederazioni 2017 e 2021, le Coppe del Mondo 2026 e 2030 e le Coppe delle Confederazioni per il medesimo periodo e, dall'altro lato, affinché la società H. SA ottenesse i diritti mediatici in Grecia per le Coppe delle Confederazioni 2017 e 2021, nonché per le Coppe del Mondo 2026 e 2030 e le Coppe delle Confederazioni per il medesimo periodo. Inoltre, A. avrebbe fatto uso del bilancio della società I. GmbH, di cui era l'avente diritto economico, al fine di non far sorgere sospetti sui versamenti corruttivi di complessivi EUR 1,25 milioni, di cui avrebbe beneficiato da C.



Collegio giudicante: Corte d'appello, Collegio a tre giudici

Lingua: Francese