Inizio selezione lingua



Logo delle autorità federali della Confederazione svizzera

Tribunale penale federale



Fine navigatore

Data, Luogo Informazioni dibattimento
21.09.2017, 09:15 (Inizio dibattimento)

21.09.2017 (Lettura sentenza)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.20

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per infrazione negligente alla Legge sul controllo dei beni a duplice impiego (art. 14 cpv. 1 lett. d in combinato disposto con il cpv. 3 LBDI e l'art. 3 cpv. 1 OBDI).

Osservazioni
A. è accusata di aver dichiarato in maniera negligente un bene a duplice impiego (macchina industriale usata, con accessori) destinato ad esportazione dalla Svizzera all'Austria senza l'autorizzazione della SECO. 

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
26.09.2017, 09:30 (Inizio dibattimento)

26.09.2017 (Lettura sentenza)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.14

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatrice privata B. AG contro A. per titolo di tentata estorsione (art. 156 n. 1 in combinato disposto con art. 22 cpv. 1 CP).

Osservazioni
A. è accusato di aver tentato di farsi pagare dalla sua ex datrice di lavoro B. AG, minacciandola di utilizzare e di diffondere dati di clienti e altri dati confidenziali, due stipendi annui conseguiti in passato.

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
26.09.2017, 10:30 (Lettura sentenza)


Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2017.31

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A. per titolo di ripetuto tentativo di assassinio (art. 112 CP in combinato disposto con l'art. 22 cpv. 1 CP) e di infrazione alla Legge sulle armi (art. 33 cpv. 1 lett. a in combinato disposto con l'art. 4 cpv. 1 lett. a e il cpv. 5, nonché l'art. 12, l'art. 15 cpv. 1 e l'art. 16a LArm.

Osservazioni
A. è accusato di avere voluto uccidere, il 27 settembre 2007, più persone di una redazione con un pacchetto esplosivo (granata a mano). Egli avrebbe accettato il rischio che altre persone, trovatesi nelle vicinanze al momento dell’apertura del pacchetto, venissero altresì ferite mortalmente. Inoltre egli, senza autorizzazione, avrebbe custodito presso la sua abitazione una pistola con le relative munizioni.

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Tedesco
03.10.2017, 10:15 (Inizio dibattimento)

03.10.2017 (Lettura sentenza)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.12

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per tentata infrazione alla Legge sul controllo dei beni a duplice impiego; contro B. per infrazione negligente alla Legge sul controllo dei beni a duplice impiego (art. 14 cpv. 1 lett. a LBDI in combinato disposto con l'art. 3 cpv. 1 OBDI e art. 22 cpv. 1 CP; art. 14 cpv. 1 lett. d in combinato disposto con il cpv. 3 LBDI e l'art. 3 cpv. 1 OBDI).

Osservazioni
A. è accusato di aver tentato di esportare dalla Svizzera alla Turchia due beni a duplice impiego senza l'autorizzazione della SECO. B. è accusata di aver dichiarato in maniera negligente alla dogana i due beni a duplice impiego in questione destinati ad essere esportati dalla Svizzera senza autorizzazione.

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
06.10.2017, 09:30 (Inizio dibattimento)

06.10.2017 (Lettura sentenza)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.16

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per titolo di atti compiuti senza autorizzazione per conto di uno Stato estero (art. 271 CP).

Osservazioni
A. è accusato di aver direttamente notificato, in qualità di rappresentante legale di una parte in una procedura civile dinanzi ad un tribunale americano, una decisione di quest'ultimo al rappresentante legale della controparte, esortandola, mediante indicazione delle conseguenze legali, a confermare la corretta notifica della decisione.

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
09.10.2017, 08:30 (Inizio dibattimento)

10.10.2017 (Continuazione dibattimento)

11.10.2017 (Continuazione dibattimento)

12.10.2017 (Continuazione dibattimento)


Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2015.22

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati, B. e C., contro A. per truffa (art. 146 CP) e/o appropriazione indebita aggravata (art. 138 n. 1 e 2 CP) nonché falsità in documenti (art. 251 CP).

Osservazioni
A. è accusato di avere, fra l’aprile e il maggio del 2007, nell’ambito della sua attività di intermediario finanziario in seno a B. e di membro del consiglio d’amministrazione di C., fatto trasferire con astuzia e indebitamente 24 azioni di C. sulle quali gravava un diritto di pegno a favore di D. e che erano state affidate a una società controllata da B., per cui A. disponeva di un diritto di firma individuale. In quest’ambito, A. avrebbe falsificato una decisione del consiglio d’amministrazione al fine di fare trasferire dal segretariato di C. le azioni summenzionate.

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Francese
10.10.2017, 09:30 (Inizio dibattimento)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.41

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e Dipartimento federale delle finanze contro A. per uso indebito dell’espressione “risparmio” (art. 49 cpv. 1 lett. a LBCR).

Osservazioni
A. è accusato di avere, in qualità di consigliere d’amministrazione di una società anonima, dall’aprile 2014 al marzo 2016, usato indebitamente l’espressione del diritto bancario “risparmio”. Egli avrebbe offerto al pubblico, tramite un “Goldsparplan”, di investire in oro i depositi versati dai clienti.

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
16.10.2017, 08:30 (Inizio dibattimento)

17.10.2017 (Continuazione dibattimento)

18.10.2017 (Continuazione dibattimento)

19.10.2017 (Fine dibattimento)


Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2017.28

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A. e B. per partecipazione a un’organizzazione criminale (art. 260ter n. 1 cpv. 1 CP), danneggiamenti e violazione di domicilio. A. è altresì accusato di furto perpetrato come associato ad una banda, di tentativo di furto commesso in banda nonché di tentativo di violazione di domicilio. Per quel che concerne B., egli è pure accusato di furti ripetuti, di furti ripetuti di poca entità, di ricettazione di poca entità e di infrazioni alla Legge federale sugli stupefacenti (art. 19 cpv. 1 lett. d ad art. 19a n. 1 e art. 19a n. 1 LStup).

Osservazioni
A. e B. sono accusati di avere, almeno fra il marzo del 2009 e il 2010, partecipato a un’organizzazione criminale attiva segnatamente in Svizzera. Ad A. viene altresì rimproverato di avere, solo o con altri, partecipato a diversi furti con scasso. B. è accusato di avere ripetutamente sottratto o tentato di sottrarre cose mobili altrui e di avere acquistato eroina per il proprio consumo.

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Francese
17.10.2017, 09:00 (Inizio dibattimento)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.11

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e Dipartimento federale delle finanze contro A. (procedura penale amministrativa) per esercizio senza autorizzazione dell'attività d'intermediario finanziario (art. 44 LFINMA in combinato disposto con l'art. 14 LRD).

Osservazioni
A. è accusato di avere, durante un breve periodo e senza essere al beneficio della necessaria autorizzazione, esercitato illegalmente l'attività d'intermediario finanziario a titolo professionale. A. avrebbe accettato fondi da investitori in Svizzera, pagando loro l'importo equivalente, questa volta senza far capo a denaro contante, mediante un sistema di versamento per compensazione, via il sito internet di un programma d'investimento situato all'estero.

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Francese
20.10.2017, 11:00 (Lettura sentenza)
Luogo: II Aula penale


Caso: SK.2016.10

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per titolo di infrazione alla legge federale sul materiale bellico e alla legge federale sul controllo dei beni utilizzabili a fini civili e militari e sui beni militari speciali.

Osservazioni
A. è accusato di aver fatto transitare, nel mese di novembre del 2007, senza autorizzazione rilasciata dalla Svizzera, otticche di puntamento in provenienza dall'Italia e a destinazione dell'Iran.

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Francese
23.10.2017, 08:30 (Inizio dibattimento)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.38

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e Dipartimento federale delle finanze contro A. (procedura penale amministrativa) per violazione dell'obbligo di comunicazione (art. 37 LRD)

Osservazioni
A. è accusato di aver comunicato tardivamente all'Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) l'esistenza di sospetti relativi ad una transazione costituente un potenziale reato di riciclaggio di denaro.

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Francese
26.10.2017, 09:30 (Inizio dibattimento)

27.10.2017 (Continuazione dibattimento)

30.10.2017 (Data di riserva)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.36

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A. per furto per mestiere (art. 139 n. 1 e 2 CP) e ripetuta violazione del segreto postale e del segreto delle telecomunicazioni (art. 321ter cpv. 1 CP).

Osservazioni
A. è accusato di avere, in qualità di collaboratore di un centro lettere della Posta, dal luglio 2015 al marzo 2016, sottratto e aperto almeno 4'060 lettere sul posto di lavoro, appropriandosi del denaro contenuto nelle predette lettere, per un importo complessivo di fr. 122'500.--.

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Tedesco
06.11.2017, 09:00 (Inizio dibattimento)

06.11.2017 (Presumibile data lettura sentenza)

07.11.2017 (Data di riserva)


Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2017.19

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per sfruttamento della conoscenza di fatti confidenziali (art. 161 vCP e art. 40 vLBVM).

Osservazioni
A. è accusato di avere, fra il febbraio del 2013 e l’aprile del 2014, ottenuto a più riprese delle informazioni privilegiate da un insider primario, e di averle sfruttate. In questo modo egli avrebbe ottenuto per sé e per terzi un vantaggio patrimoniale indebito complessivo di circa fr. 2 mio.

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
09.11.2017, 14:00 (Inizio dibattimento)

10.11.2017 (Data di riserva)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2016.31

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A. per partecipazione o sostegno ad un'organizzazione criminale (art. 260ter n. 1 e 3 CP), riciclaggio di denaro aggravato (art. 305bis n. 1, 2 e 3 CP), furto in banda e per mestiere (art. 139 n. 1, 2 e 3 CP), danneggiamento (art. 144 cpv. 1 CP) e violazione di domicilio (art. 186 CP).

Osservazioni
A. è accusato di aver partecipato a un'organizzazione criminale attiva in Svizzera o parzialmente in Svizzera, così come di avere, da solo o di concerto con terzi e agendo come membro di un'organizzazione criminale, ricevuto e trasferito, segnatamente all'estero, fondi che sapeva provenire da furti o dalla rivendita di oggetti rubati. È ugualmente rimproverato ad A. di avere, in banda e per mestiere, preso parte a diversi furti con scasso.

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Francese
20.11.2017, 10:00 (Inizio dibattimento)

01.12.2017 (Fine dibattimento)

04.12.2017 (Data di riserva)

05.12.2017 (Data di riserva)

06.12.2017 (Data di riserva)

07.12.2017 (Data di riserva)


Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2016.12

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A. per titolo di truffa per mestiere (art. 146 cpv. 1 e 2 CP), eventualmente complicità/istigazione in amministrazione infedele qualificata (art. 158 cifra 1 cpv. 1-3 in relazione con l’art. 29 lett. d, art. 24 o 25, art. 26 CP), in alternativa appropriazione indebita ripetuta, in parte tentata (art. 138 cifra 1 cpv. 2 e 3 in relazione con l’art. 29 lett. c e d, art. 22 CP), rispettivamente, in via subordinata, amministrazione infedele qualificata ripetuta, in parte tentata (art. 158 cifra 1 cpv. 1-3 in relazione con l’art. 29 lett. c e d, art. 22 CP), riciclaggio di denaro qualificato (art. 305bis cifra 1 e cifra 2 cpv. 2 e cpv. 2 lett. b CP) e contro B. per titolo di truffa (art. 146 Abs. 1 CP), falsità in documenti (Art. 251 cifra 1 cpv. 1 e 3 CP), complicità/istigazione in tentativo di amministrazione infedele qualificata, eventualmente complicità/istigazione in amministrazione infedele qualificata (art. 158 cifra 1 cpv. 1-3 in relazione con l’art. 29 lett. d, art. 24 o 25, art. 26 CP), in alternativa complicità/istigazione in appropriazione indebita ripetuta, in parte tentata (art. 138 cifra 1 cpv. 2 in relazione con l’art. 29 lett. c e d, art. 22, art. 24 o 25, art. 26 CP) rispettivamente, in via sussidiaria, complicità/istigazione in amministrazione infedele qualificata ripetuta, in parte tentata (art. 158 cifra 1 cpv. 1-3 in relazione con l’art. 29 lett. c e d, art. 22, art. 24 o 25, art. 26 CP) e riciclaggio di denaro qualificato (art. 305bis cifra 1 e cifra 2 cpv. 2 e cpv. 2 lett. b CP).

Osservazioni
Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A. per titolo di truffa per mestiere (art. 146 cpv. 1 e 2 CP), eventualmente complicità/istigazione in amministrazione infedele qualificata (art. 158 cifra 1 cpv. 1-3 in relazione con l’art. 29 lett. d, art. 24 o 25, art. 26 CP), in alternativa appropriazione indebita ripetuta, in parte tentata (art. 138 cifra 1 cpv. 2 e 3 in relazione con l’art. 29 lett. c e d, art. 22 CP), rispettivamente, in via subordinata, amministrazione infedele qualificata ripetuta, in parte tentata (art. 158 cifra 1 cpv. 1-3 in relazione con l’art. 29 lett. c e d, art. 22 CP), riciclaggio di denaro qualificato (art. 305bis cifra 1 e cifra 2 cpv. 2 e cpv. 2 lett. b CP) e contro B. per titolo di truffa (art. 146 Abs. 1 CP), falsità in documenti (Art. 251 cifra 1 cpv. 1 e 3 CP), complicità/istigazione in tentativo di amministrazione infedele qualificata, eventualmente complicità/istigazione in amministrazione infedele qualificata (art. 158 cifra 1 cpv. 1-3 in relazione con l’art. 29 lett. d, art. 24 o 25, art. 26 CP), in alternativa complicità/istigazione in appropriazione indebita ripetuta, in parte tentata (art. 138 cifra 1 cpv. 2 in relazione con l’art. 29 lett. c e d, art. 22, art. 24 o 25, art. 26 CP) rispettivamente, in via sussidiaria, complicità/istigazione in amministrazione infedele qualificata ripetuta, in parte tentata (art. 158 cifra 1 cpv. 1-3 in relazione con l’art. 29 lett. c e d, art. 22, art. 24 o 25, art. 26 CP) e riciclaggio di denaro qualificato (art. 305bis cifra 1 e cifra 2 cpv. 2 e cpv. 2 lett. b CP).

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Tedesco
08.01.2018 (Inizio dibattimento)

16.03.2018 (Fine dibattimento)


Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2016.30

Natura dei reati
SK.2016.30 - GRID - Il dibattimento del 6 giugno 2017 è posticipato all'8 gennaio 2018 per motivi esterni al Tribunale.

Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A., B., C., D., E., F., G., H., J., K., L. e M. per titolo di partecipazione, rispettivamente di sostegno a un’organizzazione criminale (art. 260ter n. 1 CP), contro A., B., C., D., E., F., I., K., L. e M. per truffa (art. 146 cpv. 1 e 2 CP), contro A., B., C., D., E., F., I., J. e K. per titolo di falsità in documenti (art. 251 CP), contro B., C., D., E., J., L. e M. per riciclaggio di denaro (art. 305bis CP) e contro B. e D. per estorsione (art. 156 CP).

Osservazioni
A., B., C., D., E., F., G., H., J., K., L. e M. sono accusati di avere partecipato a un’organizzazione criminale, rispettivamente di averla sostenuta, fra il 1999 e il maggio del 2009. Per quel che concerne il reato di truffa, agli imputati interessati viene rimproverato di essersi serviti di terzi agenti quali prestanome allo scopo di concludere dei crediti fraudolenti, basati su false informazioni finanziarie, in particolare su falsi formulari A e su falsi fogli paga, a danno di uno degli accusatori privati. In questo contesto, alcuni imputati sono accusati di essersi resi colpevoli di falsità in documenti, di riciclaggio di denaro, di truffa e di estorsione.

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Francese



© 2017 Tribunale penale federale Informazioni legali
/it/dibattimenti/date-dei-dibattimenti.html